Lo psicologo sul territorio

Siamo convinti che il sostegno psicologico sia uno degli interventi più efficaci per sostenere le situazioni emotivamente estreme cui sono esposti il malato ed i suoi familiari. Per questo motivo riteniamo sia necessario facilitare il contatto tra lo psicologo e la famiglia del malato, portandolo fuori dalla struttura ospedaliera. Lo psicologo può incontrare il paziente nel luogo della sua degenza – a casa o in hospice; può inoltre accompagnare i familiari nell’elaborazione del lutto incontrandoli nelle strutture dell’ASL dislocate sul territorio, senza obbligarli a frequentare ulteriormente i luoghi di cura, legati a ricordi di sofferenza.

Il servizio viene offerto a:

  • persone con malattia  oncologica o in cure palliative
  • i loro familiari, sia durante il percorso della malattia, sia in seguito, nella fase di elaborazione di lutto

La presenza dello psicologo a domicilio potrà essere attivata:

  • dalle persone con malattia oncologica o  in cure palliative e dai loro familiari
  • dagli operatori sanitari che rilevino la necessità di un primo colloquio di supporto psicologico nelle situazioni di cure palliative o oncologiche domiciliari. Sarà facoltà delle persone coinvolte richiedere la prosecuzione del servizio di supporto psicologico

Per attivare direttamente il servizio contattare la dott.ssa Valentina Moroni al numero 338 4040060 dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 19.00