Festa della mela 2016

Molte dolcezze e l’appuntamento al bui con il libro hanno accompagnato questa edizione della festa della mela, momento ormai consueto di visibilità sul territorio e raccolta fondi. Il tempo ballerino non ha scoraggiato i volontari al banchetto, né le molte persone che si sono fermate da noi per una chiacchiera, un piccolo acquisto, una sorpresa.

Espressioni di cura

La malattia oncologica entra nel programma di PordenoneLegge 2016. Il 15 settembre si parla di “Espressioni di cura. Parole e immagini per narrare la malattia oncologica“.

Dalla scheda del programma:

Incontro con Alberto Andreoli Barbi, Camilla Lazzarini , Tiziana Marfisi, Liana Pivetta, Silvia Seracini,vincitori delle varie edizioni del concorso. Modera Lucia Fratino. Introduce Paolo De Paoli

Il concorso artistico letterario Espressioni di cura, avviato nel 2012 dal CRO di Aviano e rivolto a pazienti oncologici, operatori sociosanitari e caregiver, ha finora raccolto decine di racconti e fotografie in diverse antologie dove gli autori hanno creato personaggi e immagini vivide, in grado di narrare l’esperienza della malattia con potenza e capacità evocativa. Storie di incontri e decisioni, lotte e riscatti, dove i protagonisti abitano uno spazio comune fatto di scorci quotidiani e bruschi imprevisti, di rivelazioni capaci di illuminare il volto sconosciuto delle cose.

 

 

 

5×1000 volte grazie!

AOAF_5per100_2014

La raccolta di contributi con il 5×1000 delle dichiarazioni del 2015 è stata generosa: quasi quattrocento persone hanno scelto come destinazione AOAF, per un totale di oltre ottomilacinquecento euro.

Questo riconoscimento ci rende orgogliosi del lavoro che stiamo facendo, e grati per il sostegno crescente.

Una buona spinta per proseguire ancora più convinti!

Corso volontari 2016

CorsoTrasportoCon il nuovo anno diamo il via ad un nuovo percorso per la formazione di volontari dell’Associazione.

Le attività si stanno consolidando con l’impegno costante di persone disponibili per i servizi di sportello informativo e di trasporto di pazienti oncologici dal domicilio alle sedi di terapia o visita.

Le lezioni sono gratuite, hanno cadenza settimanale e sono aperte a tutti. Il corso si tiene a Tolmezzo, nell’aula magna dell’ospedale, nelle seguenti date

lunedì 15 – 22 – 29 febbraio
dalle ore 20.00 alle 22.00

Durante il corso si approfondiranno aspetti medici, psicologici e organizzativi utili ai futuri volontari. Scarica da qui il volantino

Un grazie di cuore a Viviana Spreafico per averci fatto dono dei suoi splendidi disegni carichi di empatia.

 

Una nuova fogliolina

WP_20160130_11_45_48_Pro

Quando vediamo un fiore o un albero sbucare dal terreno, ognuno di noi ha la consapevolezza che quella pianta è il frutto di un seme che si è radicato nel terreno, ha sviluppato sottoterra radici capaci di portare nutrimento e, solo come ultimo passaggio, noi vediamo spuntare all’esterno il segno visibile di un processo iniziato molto tempo prima.

E’ con questa metafora che, come Presidente dell’AOAF, vorrei ringraziare tutti coloro che nel tempo e in vari modi, fanno parte del percorso che ci porta a questa inaugurazione oggi.

Continua a leggere

Il nuovo sportello informativo

Cari amici e sostenitori, condividiamo un altro passo di questo cammino che insieme stiamo costruendo… per cercare sempre più di sollevare le persone dalla sofferenza della solitudine e del disorientamento che possono seguire alla diagnosi di malattia tumorale.

Sabato 30 gennaio 2016, alle 11

Presso l’ex portineria dell’Ospedale Civile di Tolmezzo

Inaugurazione del nuovo sportello informativo sui diritti del malato e della sua famiglia e sui servizi offerti dall’AOAF.

Al taglio del nastro seguirà un momento conviviale.

Un grande, fortissimo GRAZIE per il vostro sostegno, un grazie che cerchiamo di dirvi con la concretezza dei nostri progetti.

Firme preziose

Sono appena stati pubblicati gli esiti della raccolta di fondi attraverso il 5×1000 sulla dichiarazione dei redditi del 2013.

il dono ammonta a 5,103,93 euro!!

Grazie a tutte le persone che hanno voluto indicarci come destinatari.